La Polisportiva Borghesiana nasce nel 1979 da un gruppo di tredici amici: Alberto Colachini, Ennio Cola, Daniele Bianchi, Antonio Giarnese, Carmine Pompili, Mauro Colagrossi, Benito Marini, Valter Cuoghi, Fausto Cola, Sebastiano Gambini, Giovanni Pizzuti, Nicola Dell'Orefice e Carlo Cola che viene eletto come primo presidente, mentre un anno più tardi diventa consigliere anche Valerio Arcangeli, l'unico che tuttora è rimasto all'interno del club in maniera ininterrotta. C'era la necessità di fare qualcosa per la borgata e così il club capitolino offre la possibilità di fare calcio, pallavolo e atletica a tutti gli appassionati del territorio. Il sindaco Petroselli fece espropriare un terreno e nel 1985 venne inaugurato il campo sportivo, il cui manto è stato rifatto in sintetico nel 2011 grazie all'impegno del consigliere comunale Dario Nanni. Il centro sportivo è stato intitolato nel 1986 ad Alfredo Monza e poi dal 2003 a Maurizio Brasili (consigliere della Polisportiva Borghesiana scomparso tragicamente per un incidente sul lavoro). Dopo Cola, si sono susseguiti altri cinque presidenti: Antonio Giarnese, Maurizio Pompili, Nicola Di Giacobbe, Franco D'Angelosante fino ad arrivare all'attuale massimo dirigente Enrico Gagliarducci. Un club che è stato un grande punto di riferimento a livello sociale, ma che si è tolto anche importanti soddisfazioni dal punto di vista sportivo: nel calcio il momento più alto è stato il salto in Promozione (nella stagione 1997-98), mentre nel volley la prima squadra femminile è riuscita ad arrampicarsi fino alla serie C (annata 2012-13). Sempre nella pallavolo, nel settore maschile, vanno ricordati il successo della stagione 2005-06 (vittoria in Prima divisione) e la successiva esperienza in serie D per alcune stagioni, ma anche la vittoria della Prima divisione del 2010-11 e la successiva esperienza per qualche anno in serie D, mentre nel femminile nella stagione 2007-08 la squadra capitolina vinse il campionato di Prima divisione e la stessa cosa accadde nella stagione 2013-14col passaggio in serie D. Non va dimenticato che nell'offerta sportiva della Polisportiva Borghesiana c'è stato anche il calcio a 5 femminile a cavallo degli anni 2000, con le ragazze che vinsero pure un campionato di serie D e guadagnarono la promozione in serie C, mentre oggi al fianco di calcio e pallavolo c'è pure un settore floorball che è in costante crescita.

Attualmente la Polisportiva Borghesiana conta su un florido settore giovanile che quattro anni fa, col gruppo Allievi 2000, ha conquistato per la prima volta una categoria regionale, anche se in precedenza i Giovanissimi di mister Corvari (stagione 1995-96) e i Giovanissimi di Baroni (nel 2006-07) avevano già vinto il loro campionato provinciale. In tempi più recenti sono arrivate le vittorie dei Giovanissimi di Esposito e della Juniores di Cioffini nel 2014-15, quella doppia degli Allievi fascia B nel 2015-16 e nel successivo campionato Allievi fascia A nel 2016-17 (sempre guidati da mister Attili), ma va ricordata anche la doppietta dei Giovanissimi (poi diventati Allievi fascia B) allenati da De Matteis tra il 2017-18 e il 2018-19. Ora sono ben tre le selezioni capitoline presenti nei campionati regionali e anche gli iscritti alla Scuola calcio, come pure quelli del sempre solido settore del volley, sono in costante aumento. Ma la Polisportiva Borghesiana è anche attiva a livello culturale aderendo a progetti interessanti come quello (tuttora in corsa) denominato Musa, che mette assieme musica, unione, salute, sport e arte.